Storia

Dal 1928 produciamo Lambrusco Mantovano

Fondata nel 1928, Cantina Sociale di Gonzaga nasce per il volere di un piccolo gruppo di soci che, a quel tempo, lavorava circa 2.000 quintali di uva. La fiducia e la grande tenacia hanno portato oggi Cantina di Gonzaga a contare circa 100 soci e a lavorare 30.000 quintali di uva per la produzione di lambrusco mantovano DOC e IGT.

 

Tutti i soci sono seguiti da un gruppo di agronomi specializzati, e da anni lavorano rispettando i criteri della Lotta Integrata garantendo la massima qualità del prodotto nel rispetto dell’ambiente, riducendo al minimo l’uso di fitofarmaci.

 

Cantina di Gonzaga si è dotata nel corso degli anni di avanzate attrezzature per la lavorazione delle uve, la loro vinificazione e l’imbottigliamento dei vini nel rispetto del loro carattere e conservandone la tipicità.

VALORI

 

“Produrre vini di qualità
rispettosi della tradizione,

ma ancora capaci di stupire
i palati più esigenti.”

 

Questo è l’obiettivo che, fin dal 1928,
Cantina di Gonzaga persegue
con determinazione.

Innovare non significa rompere con il passato,
ma integrarsi a esso instituendo un legame di valore 
tra persone, luoghi, storie, oggetti ed avvenimenti che lo hanno definito.

TERRITORIO

Gonzaga, posta al confine tra la Lombardia e l’Emilia, appare enologicamente come un prezioso crocevia di esperienze che si concretizzano nella produzione dei suoi vini. Gli impianti viticoli dei soci insistono su un’area della Pianura Padana laddove si congiungono le Province di Mantova, Reggio Emilia e Modena: terreni alluvionali nelle diverse tipologie, dal compatto al sabbioso, vocati alla coltivazione di uve per la produzione vini frizzanti.

 

Detta zona, identificata nella piana di destra Po, è sempre stata regno del Lambrusco Mantovano.
Da questa culla provengono le preziose uve per la produzione dei nostri Vini.