Lambrusco

Storie e curiosità di un vino...frizzante!

Il Lambrusco è il re incontrastato dell’Oltrepò mantovano. Qui trova la sua migliore espressione grazie a terreni argillosi, ricchi di umidità. Le varie tipologie di Lambrusco presenti, dal Ruberti al Maestri, passando per Salamino e Marani, sono regolate da un disciplinare estremamente attento al terroir, a pieno beneficio di vini mai uguali tra loro e mai banali. Grazie alla grande passione e la professionalità dei vignaioli mantovani, nel 1987 il Lambrusco ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata.

 

Mantova è la culla di questi vitigni e di tradizioni secolari: scopri qui le nostre origini e alcune curiosità su ricette e abitudini mantovane.

Lambrusco

Tradizioni Mantovane

BEVR’ IN VIN

 

“Aperitivo e antipasto insieme, e assai più corroborante, questo è come l’anticamera del pranzo mantovano, segnandone insieme la saggezza e la golosità. Prima di sedere a tavola, venivano servite le scodelle […] e ognuno a gradimento ci versava il lambruscone spumeggiante, che accende l’appetito e i canti della bassa.”

 Giovanni Nuvoletti,
Un matrimonio mantovano

BUFFETTA

 

Detta anche “torta con l’uva”, è un dolce tipico mantovano da fare in autunno nel periodo della vendemmia.
La preparazione della torta buffetta richiede infatti l’uva.sia bianca che nera, che si raccoglie nelle campagne di Mantova fra settembre e ottobre.

SUGOLO

 

Ricetta tipica dell’Oltrepò Mantovano, consiste in acini pigiati e mosto d’uva filtrato mescolati a farina bianca e bolliti sino ad ottenere una sorta di budino, che si scioglierà in bocca. Ottimo sia caldo, appena fatto, che freddo, come dessert alternativo da servire a fine pasto.

CERTIFICAZIONI

UNI EN ISO 9001:2008

“Sistemi di Gestione per la Qualità”

Il Sistema di Gestione Qualità applicato in Cantina di Gonzaga è conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2008 ed è finalizzato al mantenimento, al controllo e al miglioramento continuo delle metodologie di lavoro.

CERTIFICAZIONE VINO BIOLOGICO

I prodotti biologici di Cantina di Gonzaga sono conformi ai requisiti previsti dal Reg. UE 203/2012. Nei vigneti, le uve sono coltivate senza l’aiuto di sostanze chimiche di sintesi; in cantina, la vinificazione è eseguita utilizzando solo i prodotti enologici e i processi autorizzati dal regolamento.